In arrivo il nostro libro “La tua voce ho udito – Viaggio nel Libro della Genesi”

Il nostro libro, in uscita nei prossimi mesi, si occuperà dei primi undici capitoli della Genesi, chiamati da alcuni “capitoli universali”. Analizzeremo ogni singolo versetto, senza farci sfuggire alcuna frase, inoltrandoci anche nei dettagli più enigmatici.
Ciò che vogliamo proporre è un vero e proprio viaggio che partirà dal cosmo caotico e oscuro del principio, passerà attraverso i misteri dell’Eden, le acque del Diluvio e le vaste pianure della Mesopotamia, per giungere fino alla tenda di Abramo.

Leggi l'articolo →

Satana secondo la Bibbia ebraica – Parte 1

Alcuni nostri lettori ci hanno chiesto di pubblicare uno studio in merito alla figura di Satana, di cui fino ad ora non ci eravamo mai occupati. Coerentemente con gli scopi e gli interessi di questo sito, tratteremo l’argomento in due articoli separati, cercando di restringere il più possibile il nostro campo d’indagine alla Bibbia ebraica.

Leggi l'articolo →

Sukkot: che cosa si commemora realmente?

Si ritiene generalmente che la festa di Sukkot non commemori un singolo avvenimento o un fatto specifico, bensì l’intero periodo di quarant’anni che gli Israeliti trascorsero nel deserto, abitando in capanne. Ciò rende quindi Sukkot diversa dalle altre due “festività di pellegrinaggio”, che sono invece incentrate su un unico evento. Ma siamo sicuri che sia proprio così? In quale occasione è scritto che gli Israeliti risiedettero in capanne?

Leggi l'articolo →

Ha’azinu: una versione diversa della storia di Israele

il cantico di Ha’azinu (Deuteronomio 32) riassume la storia di Israele senza menzionare eventi fondamentali come l’Esodo e la Rivelazione della Torah, tralasciando anche il Patto stabilito con i patriarchi. Il testo ci presenta invece l’incontro tra Dio e Israele come qualcosa di fortuito, affermando che il Creatore “trovò [il suo popolo] in una terra deserta e vuota”. Non era stato forse Dio stesso a condurre gli Israeliti nel deserto? Com’è possibile che questi versi ignorino tutto ciò?

Leggi l'articolo →

Pinchas: eroe o fanatico religioso?

La vicenda di Pinchas (Numeri 25), nel suo sviluppo finale, assume un carattere alquanto scabroso: pur avendo compiuto un atto sanguinario e avendo scavalcato ogni autorità e gerarchia all’interno del popolo, l’impavido Pinchas riceve l’approvazione divina e ottiene addirittura “il patto di un sacerdozio perpetuo”. Com’è possibile che una simile azione sia non solo giustificata, ma anche esaltata?

Leggi l'articolo →