Archivi tag: Filistei

Saul che morì due volte – 1 Samuele 31

Una figura tragica

E i Filistei fecero guerra a Israele, e gli uomini di Israele fuggirono dinanzi ai Filistei e caddero trafitti sul monte Ghilboa. E si strinsero i Filistei intorno a Shaul e ai suoi figli, e colpirono [a morte] Yehonatan, Avinadav e Malkishua, figli di Shaul (1 Samuele 31:1-2). 

La storia del re Shaul trova in questo capitolo la sua drammatica conclusione. Come era stato predetto dallo spirito del profeta Shmuel, le sorti della guerra si volgono contro Israele, e i figli di Shaul cadono uccisi sul campo di battaglia. Il re, ormai ferito e senza più speranze, prende la sua decisione estrema.

Continua a leggere

David al servizio dei Filistei – 1 Samuele 27-30

Un periodo buio

E disse David nel suo cuore: «Dunque perirò un giorno per mano di Shaul. Non vi è niente di meglio per me che fuggire subito nella terra dei Filistei, e Shaul rinuncerà a cercarmi in tutto il territorio di Israele, e io scamperò dalla sua mano (1 Samuele 27:1). 

Frustrato e scoraggiato per il protrarsi della sua vita da ricercato in Israele, Davìd decide in questo capitolo di rifugiarsi nel paese dei nemici. Egli si presenta ai Filistei come un traditore della patria, conquistando così il favore del re Akhish, che gli consente di stabilirsi nella città di Tziklàg.

Continua a leggere

David e Golia – 1 Samuele 17-18

Uno scontro di civiltà

Dall’accampamento dei Filistei uscì un campione di nome Goliat, di Gat, alto sei cubiti e un palmo. […] Ed egli si fermò e gridò alle schiere d’Israele, dicendo: «Perché siete usciti per schierarvi in battaglia? Non sono forse io il Filisteo e voi i servi di Shaul? Sceglietevi un uomo che scenda contro di me (1 Samuele 17:4-8). 

Nel lanciare la sua sfida all’esercito di Israele, il gigante Goliàt (Golia) si presenta come “il Filisteo” – quasi a dire che egli è il capo dei Filistei, o il Filisteo per antonomasia –, e chiama gli Israeliti “servi di Shaul“. L’intento è chiaro: la sfida è rivolta principalmente al re d’Israele. In fondo, come Goliat era il più alto del suo popolo, Shaul era il più alto tra gli Ebrei (9:2), per cui lo scenario più logico sembrerebbe prevedere proprio uno scontro tra i due.

Continua a leggere

L’Arca di Dio tra riverenza e idolatria – 1 Samuele 4-6

L’umiliazione di Israele

I Filistei si schierarono contro Israele: divampò la guerra e Israele fu sconfitto dinanzi ai Filistei, che uccisero sul campo circa quattromila uomini (1 Sam. 4:2). 

Dopo aver subito una grave disfatta per mano dei Filistei, i capi d’Israele si riuniscono e decidono di dare una svolta alla guerra cercando di portare Dio dalla loro parte:

Quando il popolo fu rientrato nell’accampamento, gli anziani d’Israele si chiesero: «Perché HaShem ci ha percossi oggi dinanzi ai Filistei? Andiamo a prenderci l’Arca del Patto di HaShem a Shiloh, perché venga in mezzo a noi e ci salvi dalle mani dei nostri nemici. […] C’erano con l’Arca del Patto di Dio i due figli di Eli, Chofni e Pinchas. Non appena l’Arca del Patto di HaShem giunse all’accampamento, tutto Israele gridò con grande clamore e la terra fu sconvolta (4:3-5) .

Continua a leggere